Malmenarono le forze dell’ordine: condannati
Due uomini causarono lesioni a un carabiniere e a un agente della penitenziaria intervenuti per sedare una rissa in locale di Lido di Spina

Il processo a loro carico era stato stralciato perché irreperibili, ma una volta individuati è ripartito e a distanza di ormai sette anni dai fatti si è concluso con la loro condanna.

Due cittadini albanesi, al tempo giovanissimi – avevano 20 e 22 anni -, erano venerdì pomeriggio alla sbarra per aver malmenato un carabiniere e un agente della polizia penitenziaria intervenuti per sedare una rissa al Barracuda di Lido di Spina, nel luglio del 2014.

I due, che erano in borghese e si qualificarono ripetutamente come forze dell’ordine intervenendo per placare gli animi, vennero aggrediti con furia, tanto da aver riportato entrambi lesioni giudicate guaribili in due settimane: uno un trauma a uno zigomo, l’altro la frattura composta di una costola.

Originariamente gli imputati erano tre, il primo è già stato giudicato e condannato, e ora è toccato anche agli altri due animi caldi: il tribunale di Ferrara li ha condannati rispettivamente a 7 e 6 mesi di reclusione e anche al risarcimento del danno alle parti civili (costituitesi in giudizio tramite l’avvocato Alessandro D’Agostino) da liquidare in un separato giudizio civile.(estense.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.