Rissa in centro spuntano i coltelli,provvidenziale l’intervento di un sottufficiale di polizia penitenziaria”

Cronaca News Ultim' ora

Rissa a San Bernardino, spuntano i coltelli: non è la prima volta

Al Capoluogo.it, in esclusiva, la testimonianza oculare di chi ha assistito alla rissa tra albanesi a San Bernardino: “Avevano i coltelli, provvidenziale intervento di un sottufficiale di polizia penitenziaria”.

Al Capoluogo.it, in esclusiva, la testimonianza oculare, da fonte attendibile, di chi ha assistito alla rissa tra albanesi a San Bernardino: “Avevano i coltelli, provvidenziale intervento di un sottufficiale di polizia penitenziaria”.

“Erano circa le 19 quando sotto i portici di San Bernardino è arrivato un gruppo di ragazzi che si rincorreva”. Inizia così il racconto di un testimone della rissa che ieri ha turbato quello che fino a quel momento era un tranquillo pomeriggio primaverile. IlCapoluogo.it è riuscito a scovare una testimonianza di prima mano di quanto accaduto dal momento in cui un gruppo di “inseguitori” ha raggiunto altri giovani che stavano correndo, dando così inizio alle violenze: “Uno di loro è stato buttato a terra e preso a calci, poi abbiamo visto i coltelli“. Tutti i giovani coinvolti sono risultati di cittadinanza albanese.

Provvidenziale, a quel punto, l’intervento di un sottufficiale di polizia penitenziaria libero dal servizio che “dopo essersi qualificato è riuscito a bloccare un ragazzo che prontamente si è liberato del coltello e del telefonino, passandoli ad un amico”.

Nel frattempo, “tutti si sono dileguati in fretta e si è atteso l’arrivo delle volanti, giunte sul posto dopo la segnalazione da parte di diverse persone. Il ragazzo fermato, intanto, è riuscito a liberarsi, ma è stato rincorso e nuovamente fermato sempre dal sottufficiale di polizia penitenziaria intervenuto “.

Il giovane è stato così sottoposto alle procedure di rito. “Tutto ciò – conclude il testimone – accadeva in un tranquillo sabato pomeriggio dove il centro storico era gremito di persone e famiglie che hanno dovuto mettere al riparo i propri figli per non trovarsi direttamente coinvolti nella rissa. Purtroppo commercianti di zona e diverse persone presenti hanno tenuto a specificare che tutto ciò accade molto spesso“.(ilcapoluogo.it)