Trovato microtelefono in carcere: era nascosto in una cella di “Alta sicurezza”

Cronaca News Ultim' ora

Nella giornata di ieri è stato ritrovato, e sottoposto a sequestro penale, un microtelefono completo di sim all’interno del carcere di Palmi. Come riporta la Gazzetta del Sud, infatti, il cellulare è stato scoperto durante una perquisizione straordinaria effettuata dalla Polizia penitenziaria nella sezione di “Alta sicurezza“. Si indaga per capire se lo strumento sia stato effettivamente utilizzato e per quali finalità.

Il microtelefono era nascosto all’interno di una cella, anche se – almeno per il momento – non è stato reso noto il nome del detenuto. I responsabili rischiano adesso fino a 4 anni di carcere. (zoom24.it)