Latina, custodia cautelare per 15 accusati di estorsione, truffa, violenza privata, danneggiamento e lesioni

La Questura di Latina ha concluso con risultati lusinghieri la settimana appena trascorsa che ha visto l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. di Roma su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma nei confronti di 15 persone ritenute gravemente indiziate a vario titolo dei reati di estorsione, truffa, violenza privata, danneggiamento e lesioni, reati aggravati dal metodo mafioso e dalla finalità di agevolazione mafiosa.

L’attività è stata eseguita dalla Squadra Mobile di Latina, con la partecipazione di 4 equipaggi del reparto Prevenzione Crimine di Roma, il supporto di unità cinofile antidroga ed anti esplosivo e del reparto Volo di Partica di Mare e ha visto la collaborazione delle Squadre Mobili di Perugia, Teramo, Siracusa e Lecce, oltre che del – Nucleo Regionale Lazio e dei reparti penitenziari degli altri istituti di pena interessati.  È stato inoltre riproposto un servizio straordinario di controlli ad alto impatto per il contrasto al crimine diffuso A questo dispiego straordinario di forze si sono aggiunte le oltre 250 Volanti impegnate nei pattugliamenti che si sono avvalse del supporto di 6 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio e della collaborazione delle pattuglie della Sezione Polizia Stradale di Latina e dei suoi distaccamenti dislocati nella provincia.

Gli ulteriori risultati raggiunti a Latina e Provincia si possono enumerare negli oltre 130 posti di controllo con l’identificazione di 1910 persone, controllati oltre 620 veicoli ed elevate 118 contravvenzioni per violazioni al codice della strada con 6 documenti ritirati, tra patenti e carte di circolazione. Sono stati inoltre 38 gli extracomunitari controllati per la verifica dei titoli di soggiorno e la regolare posizione sul territorio nazionale.

Alle 15 persone arrestate e precedentemente citate, se ne devono aggiungere altre 3, assicurate alla giustizia perché ritenute responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed evasione. Sono stati inoltre sequestrati oltre 20 grammi di stupefacenti del tipo cannabinoidi e 4 gr. di cocaina.

I soggetti deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria sono stati invece 14, per i reati di truffa, guida in stato di ebrezza alcolica, lesioni personali, minacce aggravate, sottrazione consensuale di minorenni, maltrattamenti in famiglia, detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e invasione di terreni o edifici.

Infine, il Questore di Latina, nell’ambito della costante attività di monitoraggio delle persone connotate da profili di pericolosità sociale, ha adottato la misura di prevenzione dell’Avviso Orale nei confronti di tre soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza e la tranquillità pubblica.(L’Inchiesta Quotidiano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.