Carcere di Taranto, nuova aggressione

Un detenuto siciliano ha mandato in ospedale un agente penitenziario

Si è verificata una nuova aggressione al personale di polizia penitenziaria nel carcere di Taranto. Questa mattina, secondo quanto viene riferito dai sindacati Osapp, Uil, Sinappe e Uspp, un detenuto siciliano appartenente alla criminalità organizzata, per futili motivi ha tirato con violenza due pugni al volto e un calcio a un agente penitenziario, rompendogli gli occhiali e procurandogli lesioni. Sono intervenuti altri poliziotti per riportare la calma e mettere in sicurezza il primo piano dei reparti detentivi. L’agente è stato accompagnato in ospedale ed è stato sottoposto ad accertamenti.(corriereditaranto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.