DAP, istituti penitenziari: mobilità per comandanti reparto

Il Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria ha indetto due procedure di mobilità volontaria per istituti penitenziari di 1° e 2° livello.

In particolare:

  • procedura di mobilità volontaria riguardante gli appartenenti alla carriera dei funzionari del Corpo di polizia penitenziaria, per l’attribuzione delle funzioni di comandante di reparto presso i seguenti istituti penali per adulti, di primo livellocasa circondariale di Alessandria, sede di incarico superiore; casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gottocasa di reclusione di Civitavecchiacasa circondariale di Napoli Secondigliano, sede di incarico superiore; casa circondariale di Nuoro c.c.; casa circondariale di Salerno c.c.; casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere c.c., sede di incarico superiore; casa circondariale di Velletri; casa circondariale di Vercelli  e casa circondariale di Vigevano.
    Alla procedura possono partecipare gli appartenenti alla carriera dei funzionari del Corpo di polizia penitenziaria che rivestano la qualifica di dirigenti e, solo in subordine, i funzionari che rivestano la qualifica di dirigenti aggiunti di Polizia penitenziaria: le istanze provenienti da questi ultimi saranno prese in considerazione solo in difetto di istanze da parte dei soggetti legittimati.
    L’istanza di partecipazione dovrà essere presentata o inviata entro il termine perentorio del 14 FEBBRAIO 2022.
    MAGGIORI DETTAGLI
  • procedura di mobilità volontaria rivolta agli appartenenti alla carriera dei funzionari del Corpo di polizia penitenziaria, per l’attribuzione delle funzioni di comandante di reparto presso i seguenti istituti penali per adulti, di secondo livellocasa circondariale di Brissogne Aostacasa circondariale di Cassinocasa circondariale di Cremonacasa circondariale di Tolmezzocasa di reclusione di Venezia Gcasa circondariale di Venezia S.M.M.
    Alla procedura possono partecipare esclusivamente gli appartenenti alla carriera dei funzionari del Corpo di polizia penitenziaria che rivestano la qualifica di dirigenti aggiunti, e solo in subordine i funzionari che rivestano la qualifica di dirigenti di Polizia penitenziaria: le istanze provenienti da questi ultimi saranno prese in considerazione solo in difetto di istanze da parte dei soggetti legittimati.
    La istanza di partecipazione dovrà essere presentata o inviata entro il termine perentorio del 14 FEBBRAIO 2022.(gNews)
    MAGGIORI DETTAGLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.