Bloccati dalla polizia penitenziaria durante i controlli con la droga, mentre…

Cronaca News Ultim' ora

Va al colloquio con il figlio detenuto con la droga: arrestata

E’ la madre del ragazzo condannato per  l’aggressione al parco dell’Ambrogiana. Stesso misura per il compagno che la accompagnava al “Gozzini”

MONTELUPO FIORENTINO. Una donna e un uomo sono stati arrestati per aver tentato di introdurre droga all’interno della casa circondariale “Mario Gozzini”, la struttura a custodia attenuata adiacente al carcere di Sollicciano, a Firenze.

Secondo quanto emerso, la donna stava entrando nel carcere per un colloquio col figlio, 24enne detenuto al “Gozzini” in seguito a una condanna per tentato omicidio e rapina nella vicenda dell’aggressione violenta a una ragazza di 17 anni nel 2017 in un parco pubblico a Montelupo Fiorentino. Sempre secondo quanto appreso, i due arrestati sarebbero stati bloccati dalla polizia penitenziaria durante i controlli nel carcere. La donna aveva con sé 5 grammi di cocaina, uno di hashish e tre pasticche di un farmaco a base di oppioidi. All’uomo che era con lei, che sarebbe il suo compagno, è stato contestato il reato in concorso.

Accertamenti sarebbero in atto sulla possibilità che in passato si siano verificati episodi analoghi, ossia di possibile introduzione dall’esterno nella casa circondariale di stupefacenti. (iltirreno.gelocal.it)