Forti criticita’ e grave carenza di organico di Polizia Penitenziaria,

News Ultim' ora

Problemi del carcere di Santo Spirito, il sindaco si farà portavoce con le autorità preposte

La mozione di Fratelli d’Italia approvata all’unanimità in Consiglio impegna il sindaco ad attivarsi presso le autorità facendosi portavoce delle gravi criticità di carenza del personale

Approvata all’unanimità dall’assemblea consiliare, nella seduta odierna, la mozione sulle gravi criticità della Casa Circondariale di Siena, Santo Spirito.

Nel documento, sottoscritto da Maurizio Forzoni, Alessandra Bagnoli, Bernardo Maggiorelli, Barbara Magi e Anna Masignani del gruppo Fratelli d’Italia, viene sottolineato come “le organizzazioni sindacali della polizia penitenziaria senese abbiano più volte rappresentato al Ministro della Giustizia e al Capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria la situazione di grave carenza di organico del carcere di Santo Spirito, chiedendo un aumento di personale considerando che ad oggi il personale presente è di 41 unità contro i 55 previsti con due educatori e 7 amministrativi rispetto ai 14 dovuti. E che quindi mancano 4 ispettori, 1 commissario, 3 sovrintendenti e 4 agenti assistenti”.

Forzoni ha chiesto l’impegno del sindaco affinché “previo incontro con le rappresentanze sindacali locali si adoperi con il Prefetto, il Provveditore Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria, il Capo del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, facendosi portavoce delle gravi criticità, da tempo evidenziate e denunciate, e quindi delle legittime istanze del personale della Casa Circondariale senese per un aumento di organico, sia per il sovraccarico di lavoro sia per la qualità e quantità dei servizi di polizia richiesti”.( radiosienatv.it)