I sindacati della polizia penitenziaria proclamano lo stato di agitazione e chiedono per questo caso chiarimenti sul trasferimento….

News Ultim' ora

Carcere di Sulmona, sindacati in agitazione per il trasferimenti di detenuti

Sulmona. Sul trasferimento di detenuti nel carcere di Sulmona, “che non sarebbe avvenuto nel rispetto delle norme anticoronavirus”, i sindacati della polizia penitenziaria proclamano lo stato di agitazione e chiedono per questo caso chiarimenti all’amministrazione penitenziaria. I rappresentanti di OSAPP-CISL FNS- UIL PA PP- USPP- CNPP, hanno inviato una nota al Provveditore Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria per il Lazio, Abruzzo e Molise, per evidenziare una sorta di discriminazione subita in tempi di covid dalla Direzione del carcere di Sulmona.

I sindacati si dicono “esterrefatti e preoccupati” perché per gli ultimi due detenuti trasferiti nel penitenziario di Sulmona non sarebbero state seguite le indicazioni prescritte dal protocollo anticovid. I sindacati si chiedono ancora stante la caratteristica del detenuto assegnato in preda, tra le altre cose, ad un evidente decadimento psichico e già autore, sia all’interno che all’esterno dell’Istituto sulmonese di gravi disordini se addirittura non sia stata effettuata la richiesta pratica pre triage. Su questi casi i sindacati chiedono chiarimenti all’amministrazione penitenziaria, ritenendo che non sarebbero state osservate le disposizioni anticoronavirus (abruzzolive.it)