Carceri. Indagine del Ministero Giustizia su caso..

Cronaca News Ultim' ora

Carceri. Indagine del Ministero Giustizia su caso Airola

“Sono tuttora in corso accertamenti da parte del Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità”. E’ quanto precisa il ministero della Giustizia a proposito delle “notizie pubblicate da alcuni organi di stampa relative al presunto uso fraudolento, all’interno dell’Istituto penale per minorenni di Airola (Benevento), di dispositivi elettronici messi a disposizione dell’Amministrazione penitenziaria per lo svolgimento di colloqui visivi a distanza”.

“Dalle verifiche sin qui compiute – sottolinea il ministero, ricostruendo la vicenda – è emerso che lo scorso 16 maggio un’emittente televisiva regionale ha pubblicato alcune foto di tre giovani ristretti nell’istituto nel corso di video-colloqui con i rispettivi familiari. Le foto sono state scattate da questi ultimi, all’insaputa dei ragazzi”.

“Risulta destituita di ogni fondamento – aggiunge il ministero della Giustizia – la notizia secondo cui siano state effettuate chiamate dei detenuti verso numeri non autorizzati”.

Nel comunicato si “ricorda, inoltre, che le misure precauzionali adottate a seguito dell’emergenza epidemiologica consentono lo svolgimento di colloqui visivi a distanza mediante collegamento Skype o WhatsApp. Attualmente non risultano comunicazioni effettuate verso l’esterno tramite chat o social network, dai giovani detenuti”. “Si precisa, infine – conclude il ministero – che la direzione dell’Istituto Penale per Minorenni di Airola ha dato precise disposizioni relativamente all’utilizzo dei dispositivi elettronici, che nel corso della video-chiamata devono rimanere nell’esclusiva disponibilità dell’operatore di Polizia Penitenziaria”.( tvsette.net)(ANSA)