“Su apertura nuovo padiglione carcere Bonafede ha poco da esultare”…

News Ultim' ora

Cavandoli (Lega): “Su apertura nuovo padiglione carcere Bonafede ha poco da esultare”

“Bonafede ha poco da esultare. L’apertura del nuovo padiglione del carcere di Parma provocherà molti problemi. A lui per primo, ma non solo, purtroppo. Il Guardasigilli non si è ancora reso conto di cosa significhi aggiungere 200 detenuti ai 620 già presenti né delle inevitabili ripercussioni sul lavoro degli agenti della polizia penitenziaria – ai quali ribadiamo il pieno sostegno della Lega – e quindi della grave carenza di personale che non potrà garantire la sicurezza all’interno dell’istituto.

Il Ministro della Giustizia non può ignorare ancora una volta le preoccupazioni espresse dagli stessi sindacati di polizia penitenziaria, le mie interrogazioni e interpellanze parlamentari con cui gli avevo sottolineato le criticità di questa decisione, che si è sempre rifiutato di verificare. Capisco che il Guardasigilli sia distratto da altro, vista la grave difficoltà personale e politica per la vergogna delle scarcerazioni dei boss mafiosi e le dimissioni del suo capo di gabinetto, ma dopo le rivolte carcerarie di marzo avrebbe dovuto imparare qualcosa di cosa succede all’interno degli istituti penitenziari sia sul piano della sicurezza che delle ripercussioni lavorative per gli agenti di Polizia penitenziaria. E’ evidente che non posso esimermi dal chiedere al ministero della Giustizia di verificare nuovamente la situazione del carcere di Parma”.

Così la deputata parmigiana della Lega, Laura Cavandoli.(parmadaily)