Pronto ad aprire il nuovo padiglione da 200 detenuti….

Ultim' ora

Atti Parlamentari Pronto ad aprire il nuovo padiglione da 200 detenuti….

Parma. Via Burla, pronto ad aprire il nuovo padiglione da 200 detenuti

Entro due settimane sarà aperto il nuovo padiglione da 200 detenuti nel carcere di via Burla. Ad annunciarlo, alla Camera, il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Il progetto è stato oggetto di polemiche, in particolare per le carenze di organico che i sindacati della polizia penitenziaria lamentano da tempo. Bonafede ha parlato di via Burla, intervenendo sulla vicenda Dap e spiegando perché avesse scelto Francesco Basentini e non Nino Di Matteo a guidarlo. “Basentini si era distinto nel proprio lavoro” e “nel colloquio mi aveva fatto un’ottima impressione. Aveva raggiunto considerevoli risultati a livello di efficienza”.

“Ora, ciascuno potrà fare le sue valutazioni in ordine al lavoro portato avanti dal Dap in questi due anni”, ha aggiunto, ricordando che con Basentini “è stato avviato un piano di riconversione in istituti penitenziari di una serie di complessi ex militari; in queste due settimane, è prevista l’apertura di 3 padiglioni da 200 posti ciascuno a Trani, Lecce e Parma, ed è inoltre previsto, sempre nel 2020, il completamento di altri 2 padiglioni da 200 posti detentivi a Taranto e Sulmona. È stato predisposto un piano per la realizzazione di 25 nuovi padiglioni modulari da 120 posti, per un totale di altri 3000 nuovi posti detentivi”. Non solo: “sono state realizzate oltre 250 sale per videoconferenze giudiziarie in 62 istituti penitenziari ospitanti detenuti in regime di alta sicurezza con una sala regia nazionale”.

E in materia di assunzioni, “sono stati immessi in ruolo un totale complessivo di 3931 nuovi agenti. È stato definito il riordino delle carriere con una equi-ordinazione della Polizia Penitenziaria con le altre Forze di Polizia”. In questi quasi due anni, inoltre, sono stati firmati circa 70 protocolli di lavoro di pubblica utilità per i detenuti”.(Gazzetta di Parma)