Microcellulare e sostanza stupefacente rinvenuti in due distinte operazioni dal personale di Polizia Penitenziaria del reparto……

Cronaca Ultim' ora

Carcere di Uta-Cagliari: Senza sosta gli uomini e le donne di Polizia Penitenziaria in forza alla casa circondariale di Cagliari-Uta coordinate dal Nuovo Comandante Commissario Coordinatore Lubello Andrea in due distinte operazione effettuate in tarda serata, come ci informa  la Segretaria Al.Si.P.Pe., la prima ha portato   al sequestro di un  microcellulare perfettamente funzionante compreso di caricabatterie, rinvenuto in una camera di pernottamento occupata da detenuti. La successiva operazione,  un  detenuto  al   rientro   dal   permesso   premio,   ha   ingerito   ovuli   nel tentativo   di   introdurre  lo stupefacente del tipo hascisc all’interno della struttura Penitenziaria,   ma grazie  all’attento controllo e alla professonalità del personale operante si è evitato che questo accadesse.

Costante è l’attività di controllo finalizzata al contrasto e alla prevenzione del traffico  illecito di   sostanza   stupefacente   all’interno   dell’istituto Penitenziario di Uta, posta in essere dal personale di Polizia Penitenziaria di Cagliari -Uta  , sempre piu’ sono i tentativi di introduzione di sostante e oggetti non consentiti che fanno emergere  la grande capacità operativa del personale di Polizia Penitenziaria dell’istituto cagliaritano sempre . 

La gratitudine  delle organizzazione sindacale Al.Si.P.Pe. , va  a tutti i poliziotti penitenziari di ogni ruolo e grado che   prestano   servizio   nel   penitenziario   di   Uta.   Si   esprime   vivo compiacimento per la brillante operazione del Comandante di Reparto e dei suoi uomini.