Assunzioni straordinarie di personale nelle forze di polizia, nel Corpo di polizia penitenziaria e nel Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco…

News Ultim' ora

Assunzioni straordinarie di personale nelle forze di polizia, nel Corpo di polizia penitenziaria e nel Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco

Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022 , emendamento presentato al Senato dai senatori inseriti di seguito

Salvini, Romeo, Augussori, Arrigoni, Bagnai, Barbaro, Bergesio, Borghesi, Simone Bossi, Briziarelli, Bruzzone, Calderoli, Campari, Candiani, Candura, Cantù, Casolati, Centinaio, Corti, De Vecchis, Faggi, Ferrero, Fregolent, Fusco, Iwobi, Lunesu, Marin, Marti, Montani, Nisini, Ostellari, Pazzaglini, Emanuele Pellegrini, Pepe, Pergreffi, Pianasso, Pillon, Pirovano, Pietro Pisani, Pittoni, Pizzol, Pucciarelli, Ripamonti, Rivolta, Rufa, Saponara, Saviane, Sbrana, Siri, Stefani, Tesei, Tosato, Vallardi, Vescovi, Zuliani

Dopo l’articolo, inserire il seguente:

Art. 62-bis.

(Assunzioni straordinarie di personale nelle forze di polizia, nel Corpo di polizia penitenziaria e nel Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco)

        1. Al fine di incrementare i servizi di prevenzione e di controllo del territorio e di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, connessi, in particolare, alle esigenze di contorto del terrorismo internazionale, fermo restando quanto previsto dagli articoli 703 e 2199 del codice dell’ordinamento militare, di cui aL decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, è autorizzata l’assunzione straordinaria di personale nella Polizia di Stato, nell’Arma dei carabinieri, nel Corpo della guardia di finanza, nel Corpo di polizia penitenziaria e nel Corpo nazionale dei vigili del fuoco nel rispetto dei criteri individuati dall’articolo 1 commi 381 e 389 della legge 30 dicembre 2018, n. 145. A tali fini si dispone lo stanziamento di un miliardo di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 è 2022.

        2. È previsto lo scorrimento della graduatoria del concorso pubblico per l’assunzione di 893 allievi agenti bandito il 18 maggio 2017 anche in favore dei candidati che non hanno compiuto 30 anni alla data di scadenza del bando.

        3. È previsto lo scorrimento della graduatoria del concorso interno, per titoli ed esame, per la copertura di 501 posti per vice ispettore del ruolo degli ispettori della Polizia di Stato, indetto con decreto del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza del 2 novembre 2017. Le risorse necessarie sono individuate dall’articolo 13 comma 4 della presente legge.

        4. È previsto lo scorrimento della graduatoria del concorso interno, per titoli di servizio, a 436 posti per vice commissario, del ruolo direttivo ad esaurimento della Polizia di Stato, indetto con decreto 12 aprile 2019. Le risorse necessarie sono individuate dall’articolo 13 comma 4 della presente legge.».

        Conseguentemente, nel Titolo IX, è inserito il «Capo VIII – MISURE PER IL COMPARTO SICUREZZA».

        Conseguentemente, agli oneri derivanti dalla presente disposizione pari a 1 miliardo di euro per l’anno 2020,1 miliardo di euro per l’anno 2021 e 1 miliardo di euro per l’anno 2022, si provvede per l’anno 2020 mediante:

            a) quanto a 214 milioni di euro per il 2020 mediante corrispondente riduzione del Fondo di cui all’articolo 99, comma 2;

            b) quanto a 192 milioni di euro per l’anno 2020, mediante corrispondente riduzione della proiezione dello stanziamento, ai fini del bilancio triennale 2020-2022, degli stati di previsione di parte corrente della Tabella A allegata, allo scopo parzialmente utilizzando gli accantonamenti relativi al Ministero dell’economia e delle finanze per 60.000.000 di euro per l’anno 2020, al Ministero dello sviluppo economico per 9.000.000 di euro per l’anno 2020, al Ministero del lavoro e delle politiche sociali per 8.000.000 di euro per l’anno 2020, al Ministero della giustizia per 20.000.000 di euro per l’anno 2020, al Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca per 15.000.000 di euro per l’anno 2020, al Ministero dell’interno per 5.000.000 di euro per l’anno 2020, al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare per 15.000.000 di euro per l’anno 2020, al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per 10.000.000 di euro per l’anno 2020, al Ministero delle, politiche agricole alimentari e forestali per 15.000.000 di euro per l’anno per 2020, al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per 20.000.000 di euro per l’anno 2020, al Ministero della salute per 15.000.000 di euro per l’anno 2020;

            c) quando a 594 milioni di euro per l’anno 2020 mediante utilizzo delle risorse destinate all’attuazione alla misura nota come «reddito di cittadinanza» di cui al decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26, rimaste inutilizzate a seguito di monitoraggio e che sono, versate all’entrata del bilancio dello Stato per essere riassegnate al Fondo per la riduzione della pressione fiscale di cui all’articolo 1, comma 431, della legge 27 dicembre 2013, n. 147. Qualora a seguito del suddetto monitoraggio sui risparmi di spesa derivanti dal minor numero dei nuclei familiari richiedenti e dei nuclei familiari percettori del Reddito di cittadinanza di cui all’articolo 10 del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26, entro il 30 giugno 2020, non sì rilevino un ammontare di risorse pari alle previsioni, sono adottati appositi provvedimenti normativi entro il 31 luglio 2019, nei limiti delle risorse del suddetto Fondo, come rideterminate dalla presente disposizione, che costituiscono il relativo limite di spesa, al fine di provvedere alla rimodulazione della platea dei beneficiari e dell’importo beneficio economico;

            e) quanto a 1000 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022 mediante corrispondente riduzione del Fondo di cui al comma 3 dell’articolo 31.