Nuovi mezzi speciali in arrivo per la Polizia Penitenziaria

News Ultim' ora

Nuovi mezzi speciali in arrivo per la Polizia Penitenziaria

È di prossima consegna la prima tranche di veicoli destinati ai reparti operativi dei Nuclei Traduzione del Corpo di Polizia Penitenziaria, che comprende 50 automezzi del primo lotto facenti parte di un lotto più ampio di circa 150 veicoli acquistati. La fornitura è stata oggetto pochi giorni fa del collaudo finale da parte di una commissione ministeriale appositamente scelta e composta da esperti del settore. L’arrivo dei primi cinquanta Fiat Talento consentirà di spostarsi agevolmente anche grazie alle innovative dotazioni tecnologiche. Tutti i mezzi sono allestiti con i colori d’istituto e il relativo logo di specialità. L’allestimento speciale interno prevede il trasporto di due detenuti in celle singole e quattro posti per il personale di scorta. In particolare le celle sostituiscono in toto quelle tradizionali per design e per innovazione nel pieno rispetto del detenuto, volto ad assicurare lo spazio necessario. Anche per il personale operativo di scorta, i posti sono stati migliorati e arricchiti di strumentazioni avanzate con la tecnologia GPS di nuova generazione, e, ancora, la radio per le comunicazioni con le centrali operative, tre schermi a colori da 7 pollici del sistema multimediale, i dispositivi luminosi posti anche al di sotto del portellone posteriore e di emergenza. Prevista anche una telecamera posteriore che proietta le immagini sugli schermi anche senza innestare la retromarcia, per un controllo in fase di crociera.