Casa Circondariale di Lecce, Vice Ispettore , Assistente Capo Coordinatore e agente della Polizia Penitenziaria aggrediti da detenuto

Cronaca Ultim' ora

Ancora un’aggressione presso la  Casa Circondariale di Lecce. Nella pomeriggio di ieri 4 novembre 2019, presso la sezione dell’infermeria dedicata ai detenuti con patologie psichiatriche, venivano aggrediti con pugni al volto e calci, tre colleghi, un agente, un assistente Capo Coordinatore   e un Vice Ispettore ,che per le ferite riportate  hanno dovuto far ricorso alle cure dell Ospedale cittadino con prognosi che vanno rispettivamente dai 7 ai  12 giorni salvo complicazioni Il personale intervenuto con professionalita’, nell’intento di sedare una violenta lite scoppiata tra 2 detenuti.

Grazie all’intervento di altro personale in servizio la situazione è stata poi riportata alla calma

Un fatto grave che conferma la difficile gestione di questa tipologia di detenuti allocati in reparti non adeguati alle loro problematiche/esigenze di salute, e che dopo la chiusura degli O.P.G. diventano sempre più numerosi nei reparti degli Istituti penitenziari Italiani, compromettendo il benessere del personale, sia civile che di Polizia, costretto sempre più ad operare tra rischi e sacrifici. Personale a cui va la nostra solidarietà e il nostro supporto, auspicando dagli attori Istituzionali e politici interventi incisivi volti a recuperare un sistema penitenziario al collasso.

Segreteria Regionale Alsippe Puglia