Porta la droga al figlio in carcere. Arrestata dalla Polizia Penitenziaria durante il colloquio insieme al fratello del detenuto

Cronaca Ultim' ora

Rimini, porta la droga al figlio in carcere. Arrestata durante il colloquio insieme al fratello del detenuto

La donna residente a Rimini, aveva varie dosi di marijuana nascoste nelle parti intime

Con la droga nascosta addosso e l’odore coperto da profumo e deodorante, mamma e figlio sono entrati in carcere a Rimini. L’intenzione dei due era di dare marijuana all’altro figlio di lei detenuto. Non è andata bene ai due che sono stati scoperti da un agente di Polizia Penitenziaria sabato pomeriggio. Lo stupefacente consegnato al detenuto, e occultato in una scarpa, era di circa 18 grammi. La scena non è sfuggita ad un agente che ha bloccato i due mentre il figlio detenuto è stato perquisito. Secondo quanto ricostruito i due sono riusciti a superare i controlli perché la droga era nascosta negli slip del fratello. 
Sono in corso indagini per capire se lo stupefacente era per uso personale o sarebbe servito per uno spaccio “interno” al carcere. Madre e figlio, di nazionalità albanese, residenti a Rimini, difesi dall’avvocato Massimiliano Orrù, si trovano ora ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. (altarimini.it)