Reggio Emilia, rissa in carcere nel reparto psichiatrico: agente ferito alla testa

Cronaca Ultim' ora

L’uomo è intervenuto per placare gli animi e garantire l’incolumità di una donna, una operatrice dell’infermeria, presente in quel momento nella struttura

REGGIO EMILIA – Un agente di polizia penitenziario è rimasto ferito nella giornata di ieri nel tentativo di sedare una rissa scoppiata tra almeno quattro detenuti all’interno del carcere di Reggio. L’ennesimo episodio di violenza si è verificato all’interno dell’infermeria del reparto articolazione salute mentale. Futili i motivi che hanno scatenato l’alterco. L’agente è intervenuto per difendere una donna, tecnico sanitario addetto alla riabilitazione, e ha rimediato ferite alla testa e al collo che guariranno in 10 giorni. Per salvare lui da conseguenze peggiori e riportare gli animi alla calma è stato necessario l’intervento di altri colleghi. Il locale infermeria è stato devastato. A denunciare pubblicamente l’accaduto i sindacati di categoria, che puntano il dito contro l’amministrazione centrale e la gestione dei detenuti affetti da gravi turbe psichiche.(reggionline.it)