L’agente penitenziario: non ero in servizio in quella sezione

Cronaca Ultim' ora

L’agente penitenziario: non ero in servizio in quella sezione

Accusato di aver picchiato detenuto a Torino, si è difeso così il 27enne di S. Angelo a Cupolo

Ha negato l’accusa che gli ha scagliato addosso un detenuto, secondo il quale sarebbe stato uno dei due agenti che lo avrebbero picchiato. Lo ha fatto anche documenti alla mano, spiegando che quel giorno di marzo del 2018 lui non era in servizio nella sezione del carcere di Torino teatro dell’aggressione denunciata.

Assistito dall’avvocato Antonio Castiello, si è difeso così il 27enne di Sant’Angelo a Cupolo finito agli arresti domiciliari, al pari di altri cinque poliziotti penitenziari, in un’indagine della Procura di Torino su numerosi e gravi episodi di violenza che sarebbero stati commessi tra l’aprile 2017 e il novembre 2018 ai danni di detenuti per reati sessuali.

Il giovane è comparso questa mattina dinanzi al gip del Tribunale di Benevento Vincenzo Landolfi, che lo ha interrogatorio per rogatoria del suo collega piemontese, proclamando la completa estraneità all’unico caso che gli è stato contestato.( ottopagine.it)