Supercarcere e Tribunale al centro dell’agenda della Regione….

News Ultim' ora

LA PORTA: SUPERCARCERE E TRIBUNALE SULMONA AL CENTRO DELL’AGENDA DELLA REGIONE
Il supercarcere sulmonese con le sue esigenze ed i suoi valori sia al centro dell’agenda politica della Regione e del governo. L’auspicio viene dal consigliere regionale Antonietta La Porta che in questi giorni ha prima assistito al giuramento degli allievi di Polizia penitenziaria del 175° corso di formazione, in piazza Garibaldi e poi ha visitato il penitenziario peligno.  “Onorare il lavoro degli agenti della Polizia penitenziaria e capire le necessità del Supercarcere di Sulmona. Questo lo spirito con cui, lo scorso fine settimana, ho assistito al Giuramento degli Allievi del 175esimo Corso di Polizia penitenziaria tenutosi in piazza Garibaldi a Sulmona, e con il quale ho fatto visita alla struttura di via Lamaccio” sottolinea La Porta. “Una doppia esperienza, emozionante e coinvolgente. Per quanto riguarda il giuramento – prosegue il consigliere -, mi complimento con gli organizzatori ed esprimo un grande augurio ai ragazzi per la loro vita e per il difficile compito che li attende. Di seguito poi, nella visita al supercarcere di Sulmona, ho potuto verificare la grande professionalità degli agenti e percepire anche le molte difficoltà che quotidianamente devono affrontare durante il singolo turno di lavoro. Nella struttura ho accompagnato il Garante per i diritti dei detenuti Gianmarco Cifaldi, da poco eletto in Consiglio regionale, che ringrazio particolarmente per aver scelto Sulmona per la sua prima visita. Siamo stati ricevuti dal direttore Sergio Romice e dal comandante Sarah Brunetti, ai quali plaudo per lo straordinario lavoro che portano avanti insieme al personale di tutto il comparto”. “I due appuntamenti mi hanno consentito di capire meglio le esigenze della struttura sulmonese,un complesso che deve essere al centro dell’agenda politica Regionale e del Governo. Credo sia necessario ricordare che le competenze di tutte le maestranze qui impiegate, rappresenti il baluardo dello Stato, in termini di democrazia e rispetto dei diritti umani, anche nei confronti di chi ha commesso reati molto gravi – conclude l’esponente regionale – per gli agenti, gli impiegati, le loro famiglie e la tutela della loro integrità mentale e fisica è necessario fare ogni sforzo. Il supercarcere di Sulmona, con la scuola di formazione ed il tribunale rappresenta un ‘Polo della Giustizia’ fra i più importanti del nostro paese. Su questo Polo occorre vigilare e sono sicura che la Lega sarà sempre presente e farà la sua parte”.
Il supercarcere sulmonese con le sue esigenze ed i suoi valori sia al centro dell’agenda politica della Regione e del governo. L’auspicio viene dal consigliere regionale Antonietta La Porta che in questi giorni ha prima assistito al giuramento degli allievi di Polizia penitenziaria del 175° corso di formazione, in piazza Garibaldi e poi ha visitato il penitenziario peligno.  “Onorare il lavoro degli agenti della Polizia penitenziaria e capire le necessità del Supercarcere di Sulmona. Questo lo spirito con cui, lo scorso fine settimana, ho assistito al Giuramento degli Allievi del 175esimo Corso di Polizia penitenziaria tenutosi in piazza Garibaldi a Sulmona, e con il quale ho fatto visita alla struttura di via Lamaccio” sottolinea La Porta. “Una doppia esperienza, emozionante e coinvolgente. Per quanto riguarda il giuramento – prosegue il consigliere -, mi complimento con gli organizzatori ed esprimo un grande augurio ai ragazzi per la loro vita e per il difficile compito che li attende. Di seguito poi, nella visita al supercarcere di Sulmona, ho potuto verificare la grande professionalità degli agenti e percepire anche le molte difficoltà che quotidianamente devono affrontare durante il singolo turno di lavoro. Nella struttura ho accompagnato il Garante per i diritti dei detenuti Gianmarco Cifaldi, da poco eletto in Consiglio regionale, che ringrazio particolarmente per aver scelto Sulmona per la sua prima visita. Siamo stati ricevuti dal direttore Sergio Romice e dal comandante Sarah Brunetti, ai quali plaudo per lo straordinario lavoro che portano avanti insieme al personale di tutto il comparto”. “I due appuntamenti mi hanno consentito di capire meglio le esigenze della struttura sulmonese,un complesso che deve essere al centro dell’agenda politica Regionale e del Governo. Credo sia necessario ricordare che le competenze di tutte le maestranze qui impiegate, rappresenti il baluardo dello Stato, in termini di democrazia e rispetto dei diritti umani, anche nei confronti di chi ha commesso reati molto gravi – conclude l’esponente regionale – per gli agenti, gli impiegati, le loro famiglie e la tutela della loro integrità mentale e fisica è necessario fare ogni sforzo. Il supercarcere di Sulmona, con la scuola di formazione ed il tribunale rappresenta un ‘Polo della Giustizia’ fra i più importanti del nostro paese. Su questo Polo occorre vigilare e sono sicura che la Lega sarà sempre presente e farà la sua parte”. Il supercarcere sulmonese con le sue esigenze ed i suoi valori sia al centro dell’agenda politica della Regione e del governo. L’auspicio viene dal consigliere regionale Antonietta La Porta che in questi giorni ha prima assistito al giuramento degli allievi di Polizia penitenziaria del 175° corso di formazione, in piazza Garibaldi e poi ha visitato il penitenziario peligno.  “Onorare il lavoro degli agenti della Polizia penitenziaria e capire le necessità del Supercarcere di Sulmona. Questo lo spirito con cui, lo scorso fine settimana, ho assistito al Giuramento degli Allievi del 175esimo Corso di Polizia penitenziaria tenutosi in piazza Garibaldi a Sulmona, e con il quale ho fatto visita alla struttura di via Lamaccio” sottolinea La Porta. “Una doppia esperienza, emozionante e coinvolgente. Per quanto riguarda il giuramento – prosegue il consigliere -, mi complimento con gli organizzatori ed esprimo un grande augurio ai ragazzi per la loro vita e per il difficile compito che li attende. Di seguito poi, nella visita al supercarcere di Sulmona, ho potuto verificare la grande professionalità degli agenti e percepire anche le molte difficoltà che quotidianamente devono affrontare durante il singolo turno di lavoro. Nella struttura ho accompagnato il Garante per i diritti dei detenuti Gianmarco Cifaldi, da poco eletto in Consiglio regionale, che ringrazio particolarmente per aver scelto Sulmona per la sua prima visita. Siamo stati ricevuti dal direttore Sergio Romice e dal comandante Sarah Brunetti, ai quali plaudo per lo straordinario lavoro che portano avanti insieme al personale di tutto il comparto”. “I due appuntamenti mi hanno consentito di capire meglio le esigenze della struttura sulmonese,un complesso che deve essere al centro dell’agenda politica Regionale e del Governo. Credo sia necessario ricordare che le competenze di tutte le maestranze qui impiegate, rappresenti il baluardo dello Stato, in termini di democrazia e rispetto dei diritti umani, anche nei confronti di chi ha commesso reati molto gravi – conclude l’esponente regionale – per gli agenti, gli impiegati, le loro famiglie e la tutela della loro integrità mentale e fisica è necessario fare ogni sforzo. Il supercarcere di Sulmona, con la scuola di formazione ed il tribunale rappresenta un ‘Polo della Giustizia’ fra i più importanti del nostro paese. Su questo Polo occorre vigilare e sono sicura che la Lega sarà sempre presente e farà la sua parte”. (reteabruzzo.com)