Militari dell’Arma ed un agente della polizia Penitenziaria bloccano…..

Cronaca Ultim' ora

Predone degli autobus finisce nella rete delle forze dell’ordine

Arrestato dai carabinieri e da un agente della polizia Penitenziaria subito dopo aver messo a segno un colpo

Nella mattinata di sabato scorso i carabinieri del nucleo Operativo di Rimini hanno arrestato, in flagranza, un predone che agiva sugli autobus di linea. A finire in manette è stato un 60enne tunisino, gà noto alle forze dell’ordine, notato dai militari dell’Arma e da un agente della polizia Penitenziaria mentre si aggirva con fare sospetto alla fermata della linea numero 4. Il soggetto, conosciuto come un borseggiatore, è stato tenuto d’occhio e all’arrivo dei passeggeri ha approfittato della calca per infilare le mani nelle tasche di un turista 82enne di Bologna soffiandogli il portafoglio contenente il bancomat e 240 euro in contanti.Il malvivente, sceso alla prima fermata, è stato bloccato dai carabinieri e ammanettato mentre, la refurtiva, è stata restituita al proprietario. Il tunisino, arrestato per furto con destrezza, nella mattinata di lunedì è stato processato per direttissima. Il giudice, dopo aver convalidato il fermo, lo ha condannato a 8 mesi di reclusione con la sospensione della pena.( riminitoday.it)