Quattro agenti di Polizia penitenziaria al Pronto Soccorso , dopo l’aggressione da parte di tre detenuti

Cronaca Ultim' ora

Nel primo pomeriggio nella Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere c’e’ stata un aggressione ad un assistente capo coordinatore di Polizia penitenziaria da parte di tre detenuti che lo scaraventavano a terra e lo colpivano con un manico di scopa ,provocandogli delle ferite medicate al pronto Soccorso cittadino con sette giorni di prognosi , pronto  l’intervento di altro personale di Polizia penitenziaria in servizio nel reparto che interveniva ed  evitava ulteriori e ben piu’ gravi conseguenze al collega, durante il parapiglia anche altri tre agenti che nel tentativo di bloccare i detenuti rimanevano    feriti  e medicati anche loro al Pronto Soccorso con sette giorni di prognosi , anche altri agenti intervenuti per riportare la calma venivano medicati nelle locale infermeria per lievi ferite

Nei giorni scorsi la Segreteria Generale Alsippe in un comunicato metteva in evidenza le gravi condizioni in cui il personale di Polizia penitenziaria e’ costretto ad operare negli istituti della nazione, ormai diventate delle bombe ad orologeria, anche la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere soffre di gravi carenze di personale di Polizia penitenziaria unita ad un forte sovraffollamento, rendendo sempre piu’ difficile l’opera del personale di Polizia penitenziaria che nonostante tutto,continua con abnegazione a svolgere il proprio lavoro. Solidarieta’ e vicinanza al personale aggredito da parte della Segreteria Generale che  invia gli auguri di una pronta guarigione