Situazione sempre piu’ difficile nelle carceri , suicidi aggressioni evasioni droga telefonini, le ultimissime

Cronaca Ultim' ora

Situazione sempre piu’ difficile nelle carceri , suicidi aggressioni evasioni droga telefonini, le ultimissime

Giorni roventi nelle carceri italiane , due suicidi , un detenuto 40enne, nella casa di reclusione di Brucoli, ad Augusta si e’ tolto la vita, a Poggioreale altro suicidio di un 36enne, poi le aggressioni a Vasto nella Casa Lavoro, tre agenti di Polizia penitenziaria sono stati aggrediti da un detenuto , tentata evasione a Venezia, sventata dalla Polizia penitenziaria, rinvenimento di sostanza stupefacente, telefonini in cella , risse , insomma situazione rovente negli istituti della nazione, tra sovraffollamento e carenza di personale , nonostante gli sforzi da parte dell’amministrazione che con continui incontri con le organizzazioni sindacali e il Gruppo di esperti su piante organiche e eventi critici in ambito penitenziario ma la situazione resta tesa, ancora lontana da una soluzione , l’impressione di questa Segreteria Generale che la situazione carceraria e’ una bomba ad orologeria , nei giorni scorsi dopo la rivolta di Poggioreale abbiamo richiesto un intervento politico in aula alla Camera dei Deputati, attendiamo risposte concrete , e soprattutto fatti , quelli che ormai da troppo tempo aspetta il Personale di Polizia penitenziaria , stanco , sempre piu’ provato e alla ricerca di un identita’ e soprattutto di una serenita ormai smarrita

Segreteria Generale

Polizia penitenziaria Rinviene due telefoni cellulari
Due telefoni cellulari sono stati rinvenuti dal personale di Polizia penitenziaria in servizio nella Casa Circondariale di Borgo San Nicola a Lecce. I due apparecchi erano stati abilmente occultati nei pacchi che i familiari consegnato ai detenuti , l’azione pero’ non e’ sfuggita all’attento controllo del personale di Polizia penitenziaria che scopre il tentativo di introduzione di oggetti non consentiti all’interno dell’istituto.