Mattarella alla Polizia Penitenziaria: “L’Italia vi dice grazie”

News Ultim' ora

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha incontrato una rappresentanza degli agenti di Polizia Penitenziaria, guidata dal Capo del Dipartimento Francesco Basentini in occasione delle celebrazioni del 202° anno di fondazione del Corpo.

Nel suo discorso di benvenuto, il Presidente ha sottolineato “il contributo dato all’ordine e alla sicurezza del Paese dentro e fuori gli istituti” e ha evidenziato anche la molteplicità di funzioni che gravano sulle spalle degli agenti, la specializzazione di molte attività e il sostegno al percorso di rieducazione dei detenuti. Un lavoro, ha dichiarato Mattarella, “che è anche reso più complicato dalle condizioni di difficoltà dovute al sovraffollamento carcerario. Tutte queste funzioni che voi svolgete richiedono professionalità, senso del dovere, abnegazione”.

Per svolgere appieno tutti questi compiti “occorrono investimenti. Occorrono risorse anche per rendere gli istituti, che strutturalmente, in buona parte, non sono adeguati ai nostri giorni, più adeguati alle condizioni dei detenuti e del lavoro che voi svolgete. Occorre avere un continuo miglioramento – ha proseguito Mattarella – che l’Amministrazione sta cercando di realizzare e di sviluppare. E in questo non può mancare il sostegno delle Istituzioni.

Il Presidente ha espresso parole di apprezzamento anche per il Gruppo Sportivo “Fiamme Azzurre”, per il prestigio nazionale e internazionale che ha saputo conquistarsi. Mattarellaha poi concluso con “gli auguri per questo importante anniversario. Sono contento del documentario (quello della Corte costituzionale girato nei mesi scorsi nelle carceri, ndr), perché chi lo vede si rende conto della delicatezza, della difficoltà e dell’importanza del vostro compito. E di questo vi ringrazio, esprimendovi l’apprezzamento più grande della Repubblica”.(gNews)