Spacciatori e irregolari, 11 persone denunciate dopo una operazione portata a termine da Carabinieri , Polizia Penitenziaria e…..

Cronaca Ultim' ora

Spacciatori e irregolari, 11 persone denunciate dopo una operazione portata a termine Carabinieri , Polizia Penitenziaria e…..

Rho: Spacciatori e irregolari, 11 persone denunciate nella ditta abbandonata

Undici spacciatori, alcuni dei quali irregolari sul territorio sono state denunciate dopo una operazione portata a termine da Polizia locale e Carabinieri

La caccia agli spacciatori è iniziata alle 5.30 del mattino

Undici persone denunciate per invasioni di terreni ed edifici e 2 per violazione alla legge sull’immigrazione. Questi i risultati dell’operazione di controllo del territorio e di prevenzione al traffico di sostanze stupe facenti coordinata dalla Polizia Locale di Rho con la collaborazione di 3 unità cinofile della Polizia Penitenziaria e i Carabinieri di Rho nell’area dell’ex Rotoincisa di via Mattei. L’intervento è scattato alle 5.30 di oggi, mercoledì 26 giugno.

Precedenti penali per furto e spaccio

Le 11 persone fermate e controllate sono risultate tutte con precedenti penali per furto, spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti, truffa, di questi, 5 sono risultati irregolari senza documenti. Nei primi mesi dell’anno lo stesso locale era stato individuato come luogo adibito per la preparazione delle dosi di droghe pesanti, dove si era riscontrata la presenza di numerosi bilancini, residui del confezionamento, presenza di un forno per la “cottura” e taglio della droga, nonché residui di cocaina ed eroina.

Il commento del sindaco Pietro Romano

«E’ stato chiesto al proprietario dell’edificio un suo intervento per impedire l’accesso di persone al suo interno – commenta il Sindaco Pietro Romano – e l’area era sotto osservazione, in quanto i precedenti interventi avevano evidenziato la presenza di attività di confezionamento e spaccio di droga pesanti.  Il coordinamento tra forze dell’ordine consente di raggiungere migliori risultati a vantaggio della sicurezza dei nostri cittadini. Ringrazio per questa operazione la nostra Polizia Locale, la Polizia Penitenziaria e i Carabinieri. Rimane il problema della riqualificazione di quell’area privata malgrado le sollecitazioni in tale senso fatte ai proprietari».(settegiorni.it)