Carceri: aumentare e velocizzare espulsioni detenuti extracomunitari

News Ultim' ora

Questo pomeriggio, il sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone ha incontrato un gruppo di dirigenti dei ministeri della Giustizia e dell’Interno, per approfondire le procedure fin qui adottate per aumentare e velocizzare l’espulsione dei detenuti extracomunitari ristretti nelle carceri italiane.

Erano stati gli stessi ministri Alfonso Bonafede e Matteo Salvini a sollecitare la riduzione dell’affollamento carcerario, ampliando il numero di detenuti che rientrano nella casistica prevista dal comma 5 dell’articolo 16 del decreto legislativo 286/98 “Testo unico sull’immigrazione”, quelli cioè che abbiano davanti a loro una pena da scontare non superiore ai due anni.

Il sottosegretario Morrone, al termine dell’incontro, ha affermato: “Bisogna affrontare il problema con pragmatismo e vedere dove e se l’iter può essere snellito e velocizzato. In questa prima riunione abbiamo messo sotto la lente l’esistente e posto le basi per verificare i nodi da sciogliere”.

Dal primo gennaio al 30 aprile 2019, sono stati espulsi 219 detenuti extracomunitari prevalentemente di nazionalità albanese, tunisina e marocchina. (gNewsonline)