Guardia di Finanza e Polizia Penitenziaria eseguono due ordinanze di custodia cautelare in carcere per spaccio di stupefacenti

Cronaca Ultim' ora


Spaccio in carcere: due arresti da Polizia Penitenziaria e Finanza

Si sono concluse con due arresti le attività di indagine avviate dalla Procura di Como e condotte dal reparto di Polizia Penitenziaria di Como e dalla Guardia di Finanza di Pontechiasso relative ad attività di spaccio di stupefacenti avvenute nella Casa Circondariale della città. Le indagini hanno permesso di sgominare una banda dedita all’introduzione e smercio di droga all’interno dell’istituto.

Le attività investigative hanno preso avvio nel dicembre 2018, a seguito della segnalazione del reparto di Polizia Penitenziaria comasco, e nel marzo scorso avevano portato all’arresto in fragranza di quattro soggetti, tra cui due detenuti. Altre due misure di custodia cautelare in carcere sono state eseguite successivamente, il 18 aprile e il 6 maggio scorso, con il coordinamento del Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria e del dipendente Nucleo Regionale di Milano.

Grazie ai numerosi elementi probatori, nonché alle operazioni tecniche sull’apparato di telefonia mobile illecitamente utilizzato da un detenuto, è stato possibile dare corso quindi a due ulteriori provvedimenti restrittivi della libertà personale, uno dei quali emesso nei confronti di un detenuto ristretto presso la struttura penitenziaria.

Nel complesso, oltre all’arresto di 8 soggetti, l’indagine ha consentito di denunciare all’Autorità Giudiziaria un totale di venti persone e di sequestrare oltre cinque chili di marijuana, quasi un chilo e mezzo di hashish, mezzo chilo di cocaina, 50 grammi di eroina e valuta contante per 20 mila euro.