Amministrazione penitenziaria, polizza per salute dei dipendenti

Convenzioni News Ultim' ora

Dal 1° maggio i dipendenti del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria(DAP) avranno più opportunità di tutelare la propria salute grazie a una vasta gamma di prestazioni sanitarie gratuite.
L’Ente di Assistenza Penitenziaria (EAP) ha infatti stipulato con la RBM Assicurazione Salute S.p.A., una polizza sanitaria integrativa a favore dei suoi iscritti per facilitarne l’accesso ad attività di prevenzione e per sostenere nei percorsi diagnostico e terapeutici quanti si trovano ad affrontare patologie rilevanti.

La polizza, decorrente dal 1 maggio per la durata di tre anni, è riservata ai dipendenti DAP in servizio e in pensione ed è interamente a carico dell’Ente. La copertura finanziaria annuale preventivata, di circa 2400.000 euro, sarà assicurata dai fondi prima destinati alla tradizionale confezione natalizia.

L’iniziativa è stata proposta dal Comitato di Indirizzo Generale e approvata dal Consiglio di amministrazione EAP in quanto ispirata alla promozione della salute dei dipendenti e al sostegno solidale per quanti si trovano ad affrontare stati patologici gravi che richiedono cure costose e accertamenti di alta diagnostica.

La polizza prevede la possibilità per l’assicurato di scegliere se eseguire le prestazioni presso le strutture convenzionate con la RBM Assicurazione Salute o presso quelle del SSN con rimborso del ticket e corresponsione di un’indennità di ricovero ospedaliero.
Per tutelare i dipendenti che per l’attività di servizio sono esposti al rischio di aggressioni, il Piano sanitario di base prevede inoltre una copertura specifica per infortuni da atti violenti.