Detenuto si barrica per ore e ferisce ispettore di Polizia Penitenziaria, 45 giorni di prognosi

Cronaca Ultim' ora

Per opporsi al trasferimento in un altro carcere, disposto per motivi disciplinari, un nordafricano detenuto nella casa circondariale di Pavia, Y. N, è riuscito a barricarsi per ore nella stanza di pernottamento. L’uomo, che i giorni precedenti si era preso protagonista di altre aggressioni al personale provocando ferimento di alcuni agenti, ha otturato con pezzi di legno la serratura e ha poi accatastato contro la porta mobili e suppellettili.
Quando gli uomini della Polizia Penitenziaria sono riusciti ad aprire la porta Y.N. ha dato fuoco a coperte e minacciato il personale brandendo pezzi di ceramica taglienti. Per ore la Polizia, il Direttore del carcere e il Garante dei diritti dei detenuti, hanno cercato convincere il detenuto a uscire dalla camera finché non si è reso indispensabile un intervento di contenimento, anche a tutela dell’incolumità dell’uomo che, sempre più agitato, batteva ripetutamente la testa contro le sbarre.
Mentre veniva scortato verso il mezzo blindato Y.N. è riuscito però a colpire in maniera violentissima un ispettore polizia penitenziaria che ha riportato la rottura dei tendini di una mano, lesione giudicata guaribile in 45 giorni