Armato di coltello aggredisce per strada agente della Polizia penitenziaria …..

Cronaca Ultim' ora

Armato di coltello aggredisce per strada agente della Polizia penitenziaria

Spinaceto: armato di coltello aggredisce agente. Nove giorni prima picchiò il padre del poliziotto

L’aggressore è stato arrestato grazie al supporto degli agenti di Polizia arrivati in via Raffaele Aversa

Si è avvicinato con un coltello da cucina lungo 20 centimetri e, dopo averlo insultato, ha tentato di ferirlo. Il tutto davanti la figlia minorenne. La vittima, agente di Polizia Penitenziaria assistente capo a Roma, ha così allertato la Polizia di Stato e l’aggressore è stato arrestato. E’ successo a Spinaceto, in via Raffaele Aversa, nella serata di Pasqua. 

Per raccontare i fatti, tuttavia, bisogna riavvolgere il nastro al 12 aprile. Ai lotti di Spinaceto, un uomo romano di 33 anni aggredì, per futili motivi, un 40enne, guardia giurata, e un 77enne, padre dell’agente di Polizia Penitenziaria. L’aggressore, rintracciato, fu deferito  in stato di libertà per “lesioni aggravate”.

Domenica, intorno alle 19:45, una seconda aggressione. L’agente di Polizia Penitenziaria ha incrociato sempre in via Raffaele Aversa il 33enne romano. Gli animi si sono subito scaldati. “Non mi frega nulla che sei una guardia, viene avanti”, ha urlato l’uomo brandendo un grosso coltello da cucina. In compagnia dell’agente c’era anche il 40enne guardia giurata, pure lui successivamente bersaglio dell’aggressore. “Non vi avvicinate o vi ammazzo”, ha continuato. 

Non è escluso che l’atto violento possa essere riconducibile ad una vendetta rispetto la denuncia fatta nove giorni prima. Allertati, sul posto, sono così giunte 5 auto del Reparto Volanti della Polizia e gli agenti del Commissariato Spinaceto in ausilio. Bloccato, è stato arrestato con le accuse di minaccia aggravata. E’ ai domiciliari. (romatoday.it)