Smartphone e sim in cella rinvenuti dalla Polizia Penitenziaria

Cronaca Ultim' ora

Voghera, in cella smartphone e sim

Gli agenti della polizia penitenziaria del carcere di Voghera, insospettiti da strani movimenti all’interno dei reparti da alcuni detenuti, hanno intensificato le attività di controllo che hanno portato ad individuare tre smartphone, due micro sim e i relativi adattatori per la ricarica accuratamente occultati per eludere gli ordinari controlli. Impedire ai carcerati di comunicare con l’esterno è un problema dalle dimensioni crescenti che la polizia penitenziari sta affrontando con la solita professionalità e senso del dovere.