Tenta di cedere droga al figlio in carcere, fermato dalla Polizia penitenziaria

Cronaca Ultim' ora

Tenta di cedere droga al figlio in carcere

Ennesimo tentativo di introdurre in carcere sostanze stupefacenti nella casa circondariale di Trapani sventato nei giorni scorsi dalla Polizia Penitenziaria. Questa volta è stato rinvenuto dell’hashish abilmente celato addosso agli abiti di un detenuto appena uscito dalla sala colloqui dove aveva incontrato il padre, probabile responsabile della cessione.“Spesso accade – dice il Comandante di reparto Commissario capo Giuseppe Romano,  al quale si deve l’intensificazione dei controlli – che i familiari di detenuti tentino di introdurre, attraverso il momento dei colloqui, l’unico in cui può avvenire il contatto fisico con il detenuto, piccole dosi di sostanze stupefacenti, con mille artifizi e sotterfugi. La professionalità del poliziotto penitenziario si riscontra proprio nell’individuare queste piccole quantità di sostanze che una volta sarebbero sfuggite ai controlli ma che una volta all’interno dell’istituto potrebbero creare problemi di ordine e sicurezza o essere usate come merce di scambio per altri prodotti o favori”.