I magistrati contro il Dap: “Ridateci i 150 agenti di Polizia Penitenziaria

Cronaca Ultim' ora
 I magistrati contro il Dap: “Ridateci i 150 agenti

Tutti i procuratori generali d’Italia contro Francesco Basentini, il capo del Dap. L’8 gennaio i procuratori generali hanno inviato una lettera al ministro della Giustizia Bonafede, per esprimere “preoccupazione” per una decisione presa dal Dap in solitaria: il ritiro di 150 agenti di polizia penitenziaria che lavorano presso le procure con funzioni preziose, come la collaborazione con i magistrati per l’esecuzione della pena o la sicurezza: “Vi è il rischio che si perda la professionalità acquisita dalla polizia penitenziaria” con una decisione presa senza “una consultazione degli uffici” coinvolti.

I Pg denunciano che “addirittura” Basentini non ha risposto “alle note di diverse Procure generali e Corti d’appello” e poiché il ritiro deciso non prevedeva alcuna alternativa “si prospettava concretamente la chiusura dei più grandi uffici giudiziari”.

Il riferimento è all’abbandono dei varchi di sicurezza dei Palazzi di Giustizia di Roma e Napoli. La decisione di Basentini risale a poco prima di Natale, ma il funzionario della polizia penitenziaria di Roma scrive che eseguirà l’ordine solo quando saprà a chi lasciare le consegne.Il Fatto Quotidiano