«Ti ammazzo, sono dell’Isis»: a processo per minacce ad un agente di Polizia penitenziaria

Cronaca Ultim' ora

«Ti ammazzo, sono dell’Isis»: a processo per minacce

L’uomo aveva aggredito un agente della polizia penitenziaria perché non lo poteva accompagnare in biblioteca

Grosseto. Domani mattina dovrà presentarsi davanti al giudice Marco Bilisariper rispondere del reato di violenza e minacce. A.Z. , 63 anni, difeso dall’avvocato Giulio Parenti di Pisa, era infatti detenuto nel carcere di Grosseto quando, per farsi accompagnare in biblioteca in un orario in cui non era consentito, aveva minacciato una guardia penitenziaria dicendogli: «Io sono dell’Isis e ti ammazzo». Il sessantatreenne, dopo aver pronunciato quelle parole, aveva anche sputato per terra e tirato l’acqua che era contenuta nel bicchiere contro l’agente della polizia penitenziaria. Il fatto è successo il 22 gennaio dell’anno scorso e il sostituto procuratoreSalvatore Ferraro ha deciso di procedere emettendo un decreto di citazione a giudicio nei confronto dell’uomo che attualmente è detenuto nel carcere di Massa Marittima per aver commesso un altro reato.(Il Tirreno)