Decreto Sicurezza , ecco le novita’ che riguardano le funzioni del personale del Corpo di polizia penitenziaria in materia di sicurezza, e le misure per il potenziamento e la sicurezza delle strutture penitenziarie

News Ultim' ora

Con il DECRETO-LEGGE 4 ottobre 2018, n. 113 il cui testo e’ in vigore dal: 4-12-2018 dove sono contenute le  disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonche’ misure per la funzionalita’ del Ministero dell’interno e l’organizzazione e il funzionamento dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalita’ organizzata, in cui sono contenuti gli articoli 15 ter e 22 bis inseriti di seguito, che riguardano  il personale del Corpo di Polizia penitenziaria e le funzioni ,e le misure per il potenziamento e la sicurezza delle strutture penitenziarie

Art. 15-ter

(Funzioni del personale del Corpo di polizia penitenziaria in materia di sicurezza).

((1. Al capo II del titolo I delle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale, di cui al  decreto legislativo 28 luglio 1989, n. 271, dopo l’articolo 4-bis e’ aggiunto il seguente:

Art. 4-ter (Nucleo di polizia penitenziaria a supporto delle funzioni del procuratore nazionale antimafia). – 1. Nell’esercizio delle funzioni di cui all’articolo 371-bis, commi 1 e 2, del codice e con specifico riferimento all’acquisizione, all’analisi ed all’elaborazione dei dati e delle informazioni provenienti dall’ambiente penitenziario, il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo si avvale di un apposito nucleo costituito, fino a un massimo di venti unita’, nell’ambito del Corpo di polizia penitenziaria e composto da personale del medesimo Corpo.
L’assegnazione al predetto nucleo non determina l’attribuzione di emolumenti aggiuntivi”)).

Art. 22-bis
(( (Misure per il potenziamento e la sicurezza delle strutture penitenziarie). ))

((1. Al fine di favorire la piena operativita’ del Corpo di polizia penitenziaria, nonche’ l’incremento degli standard di sicurezza e
funzionalita’ delle strutture penitenziarie, e’ autorizzata la spesa di 2 milioni di euro per l’anno 2018, di 15 milioni di euro per
l’anno 2019 e di 25 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2020 al 2026, da destinare ad interventi urgenti connessi al
potenziamento, all’implementazione e all’aggiornamento dei beni strumentali, nonche’ alla ristrutturazione e alla manutenzione degli
edifici e all’adeguamento dei sistemi di sicurezza. 2. Per le ulteriori esigenze del Corpo di polizia penitenziaria connesse all’approvvigionamento di nuove uniformi e di vestiario, e’ autorizzata la spesa di euro 4.635.000 per l’anno 2018)).

Clicca il link sotto per leggere il DL Sicurezza

___ NORMATTIVA – Stampa ___