Brillante operazione della polizia penitenziaria,  mamma-corriere: tra gli alimenti anche la droga per il figlio in carcere

Cronaca Ultim' ora

Brillante operazione della polizia penitenziaria,  mamma-corriere: tra gli alimenti anche la droga per il figlio in carcere

Mamma-corriere: tra gli alimenti anche la droga per il figlio in carcere

Cassino – Trovati 40 grammi di hashish e 7 di cocaina. La donna li aveva occultati tra i generi da consegnare. Brillante operazione della polizia penitenziaria subito intervenuta

Venerdì mattina. Giornata di colloqui ordinari. Madri, padri, mogli, amici vanno al carcere San Domenico per incontrare i propri congiunti, per parlare, portare loro generi alimentari o vestiario. Lunghi viaggi, spesso, quelli sostenuti dai parenti pur di portare compagnia, oggetti o cibo. Ma spesso, ci… provano. E tentano di imboscare di tutto, nonostante i controlli serrati da parte degli agenti.

È stato proprio grazie alla polizia penitenziaria che si è riusciti a sventare un tentativo di introdurre droga tra le sbarre. È accaduto infatti che una madre – italiana – era entrata per poter incontrare il figlio e consegnargli una serie di generi alimentari. Aveva trovato il modo per nascondere, in maniera davvero ingegnosa, 40 grammi di hashish e 7-8 di cocaina. Un quantitativo non certo banale, un rifornimento di tutto rispetto. Non aveva fatto i conti, però, con la scaltrezza degli uomini della polizia penitenziaria che hanno controllato quel “carico” e scoperto la droga occultata in maniera magistrale. Si è proceduto, pertanto, a comunicare l’accaduto all’autorità giudiziaria.

Non è la prima volta che ci sono tentativi di introdurre droga in carcere. In passato tentarono addirittura di nasconderla nelle suole delle scarpe mentre vari tentativi sono stati fatti con lanci dalla strada di oggetti con stupefacenti all’interno che finivano in un’area comune utilizzata dai detenuti nelle ore stabilite e sotto sorveglianza. Tutti tentativi sventati dagli agenti interni.(ciociaria Editoriale Oggi)