Il governo ha posto la fiducia sul decreto sicurezza in Aula alla Camera

Il governo pone alla Camera la questione di fiducia sul decreto legge Sicurezza. Lo annuncia all’Assemblea di Montecitorio il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro. La seduta verrà sospesa per consentire la riunione dei capigruppo, in cui andrà deciso il prosieguo dei lavori.

“Sosteniamo il decreto sicurezza perché lo valutiamo migliore di ciò che c’era prima, un primo passo verso la tutela dei cittadini ma questo decreto era uno dei punti cardini del programma di centrodestra e di Fratelli d’Italia e per questa ragione non possiamo che confermare un giudizio di insufficienza, di incompletezza. Da parte del governo si è agito poco e male. Non c’è una chiara inversione di tendenza rispetto al passato, non è ciò che volevamo, ma è solo una cura palliativa che risponde più al pagamento di una promessa elettorale che a una reale soluzione alle necessità degli italiani. Sappiamo tutti quanto sia difficile questo momento per il governo e siamo disposti a dare delle attenuanti ma non sopportiamo i toni trionfalistici, le esultanze da stadio nelle aule parlamentari come sui balconi dei palazzi istituzionali. Nessuno pensi dunque, di essere virtuoso nell’approvare a colpi di maggioranza dei provvedimenti che comunque risulteranno insoddisfacenti”. Lo afferma il vicecapogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia Wanda Ferro intervenendo in Aula sul dl sicurezza.(Ansa)

Shortlink:

Posted by on 26 novembre 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login