Porta la droga, nascosta nelle scarpe, al marito detenuto. Moglie denunciata

Ancora un intervento per evitare l’introduzione della droga nel carcere del Bassone. Questa volta il tentativo – seguito dalla successiva denuncia – è stato scoperto dagli agenti della polizia penitenziaria che presidiano la struttura di Albate. La vicenda è stata segnalata al magistrato di turno in Procura a Como, il pm Alessandra Bellù, che ha optato per una denuncia a piede libero della responsabile.
Il fatto è avvenuto nelle scorse ore. Una donna aveva infatti nascosto 60 grammi di hashish nelle scarpe da tennis che stava portando al marito detenuto.
Un passaggio di consegne che, come detto, non è riuscito grazie all’intervento degli uomini della polizia penitenziaria di Como.
Non è la prima volta che le scarpe da tennis vengono usate per cercare di introdurre stupefacenti in carcere. A fine settembre si era verificato un episodio del tutto analogo.
In quell’occasione l’intervento era stato dei carabinieri ed era avvenuto addirittura a Como Borghi, quando cioè una figlia stava avviandosi per andare a trovare il padre detenuto.
Tra gli indumenti che avrebbe dovuto portare al genitore c’era anche un paio di scarpe da ginnastica nuove, con ancora l’etichetta attaccata. Nascosti nella suola, tuttavia, c’erano anche 111 grammi di hashish suddivisi in quattro involucri.
La ragazza, 23 anni residente a Rozzano, aveva finito con il fare compagnia al padre, visto che era stata arrestata e condotta in cella proprio nel carcere del Bassone ad Albate.(Corriere di Como)

Shortlink:

Posted by on 30 ottobre 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login