Ciclismo tre medaglie per le atlete delle Fiamme Azzurre in Francia

News Ultim' ora

Ciclismo, Paternoster e Lamon podio di coppa

Le nostre due ruote non finiscono di volare: che si tratti di strada oppure della pista, come in occasione di questa tappa inaugurale del circuito di Coppa del Mondo sull’anello di Saint-Quentin-en-Yvelines (19/21 ottobre). La trasferta in terra di Francia ha portato altre tre medaglie, due per merito di Letizia Paternoster, che è stata argento nell’Omnium e poi protagonista del bronzo col quartetto femminile: ma anche Francesco Lamon si è dimostrato colonna portante del movimento azzurro siglando nell’inseguimento a squadre due nuovi primati italiani della formazione azzurra (3’53”175 nel primo turno e 3’53”153 nella vittoriosa finalina per il bronzo). Un solo rimpianto: se il primo dei due record fosse arrivato nel turno di qualificazione, il quartetto italiano si sarebbe meritato la finale per l’oro con la Danimarca.
In ogni caso i due portacolori della Polizia Penitenziaria si sono confermati specialisti eclettici: nello Scratch il veneziano ha sfiorato un’altra medaglia, mentre nella Madison la giovanissima trentina – in coppia con Rachele Barbieri – ha lottato per le posizioni a ridosso del podio. Meno fortuna per Francesco Ceci, che si è arreso nei recuperi del Keirin.
Il prossimo appuntamento è previsto a Milton, in Canada (26/28 ottobre), dove gareggeranno ancora Lamon e la nostra Simona Frapporti: poi il circuito iridato farà tappa a Berlino (30 novembre/2 dicembre), Londra (14/16 dicembre) e, nel nuovo anno, a Cambridge, in Nuova Zelanda (18/20 gennaio) e Hong Kong (25/27 gennaio).

SAINT-QUENTIN-EN-YVELINES (19/21 ottobre) Coppa del Mondo di ciclismo su pista, 1^ prova – Omnium F: (1) Kirsten Wild NED 125, (2) LETIZIA PATERNOSTER 116 (4/Scratch, 3/Tempo, 2/Eliminazione, 4/Punti), (3) Neah Evans GBR 109; Scratch M: (1) Stephan Matzner AUT, (2) Leigh Howard AUS, (3) Adrien Garel FRA, (4) FRANCESCO LAMON (4h1); Madison F: (1) Amalie Dideriksen-Julie Leth DEN 23, (2) Neah Evans-Emily Kay GBR 23, (3) Georgia Baker-Macey Stewart AUS 19, (6) LETIZIA PATERNOSTER-Rachele Barbieri ITA 5; Madison M: (1) Lasse Norman Hansen-Michael Morkow DEN 39, (2) Wojciech Pszczolarski-Daniel Staniszewski POL 19, (3) Kelland O’Brien-Leigh Howard AUS 17, (9) Simone Consonni-FRANCESCO LAMON ITA 4; Keirin M: (1) Yuta Wakimoto JPN, (2) Edward Dawkins NZL, (3) Krzysztof Maksel POL, (21) FRANCESCO CECI (1T: 6h4/+0”680, 1Rep: 4h3/+0”169); Inseguimento a squadre F: (1) Australia 4’16”957, (2) Nuova Zelanda 4’17”550, (3) Italia/LETIZIA PATERNOSTER-Elisa Balsamo-Marta Cavalli-Silvia Valsecchi (2Q/4’20”892, 1T: S/Australia 4’18”441-4’20”035, F3/4: V/Germania 4’19”428-4’21”737); Inseguimento a squadre M: (1) Danimarca OVL, (2) Gran Bretagna, (3) Italia/Michele Scartezzini-Liam Bertazzo-Filippo Ganna-FRANCESCO LAMON (5Q/3’56”658, 1T: V/Russia 3’53”175-4’01”171 NR, F3/4: V/HUB 3’53”153-3’55”464 NR)

Ultime uscite della stagione per le nostre stradiste: Marta Bastianelli ha sfiorato l’ennesimo successo di un’annata memorabile cedendo in volata alla sprinter Elisa Balsamo nel Trofeo Beghelli (7 ottobre), mentre Tatiana Guderzo si è piazzata ancora una volta in zona punti nell’ultima prova del Women’s World Tour in Cina (21 ottobre) dopo aver mancato il podio al Giro dell’Emilia (6 ottobre).

BOLOGNA-SAN LUCA (6 ottobre) Giro dell’Emilia (1.1) – donne elite (98.8km): (1) Rasa Leleivyte LTU 2h25’25”, (2) Arlenis Sierra CUB a 9”, (3) Cecilie Uttrup Ludwig DEN st, (4) TATIANA GUDERZO a 13”, (77) MARTA BASTIANELLI a 4’00”

MONTEVEGLIO (7 ottobre) Trofeo Beghelli (1.1) – donne elite (79.8km): (1) Elisa Balsamo 2h03’59”, (2) MARTA BASTIANELLI st, (3) Lorena Wiebes NED st, (21) TATIANA GUDERZO a 3”

GUILIN (21 ottobre) Tour of Guangxi, 23^ prova WWT – donne elite (145.8km): (1) Arlenis Sierra CUB 3h40’12”, (2) Hannah Barnes GBR st, (3) Sara Mustonen SWE st, (15) TATIANA GUDERZO a 3”