Assunzioni di personale nel comparto sicurezza e iniziative volte a ………

Chiarimenti in merito alla posizione del Governo circa le assunzioni di personale nel comparto sicurezza e iniziative volte a evitare il ridimensionamento delle forze dell’ordine sul territorio

Chiarimenti in merito alla posizione del Governo circa le assunzioni di personale nel comparto sicurezza e iniziative volte
a evitare il ridimensionamento delle forze dell’ordine sul territorio

E)
I sottoscritti chiedono di interpellare il
Ministro dell’interno, per sapere – premesso
che:
al Ministero dell’interno si starebbe
lavorando a un piano di riorganizzazione
della polizia che prevedrebbe una redistribuzione
sul territorio delle forze dell’ordine,
in modo da seguire l’andamento delle
emergenze criminali delle diverse zone;
nel piano citato verrebbe confermata
la priorità di città (Roma, Milano e Napoli)
che dovranno ottenere un contingente
di personale superiore a quello attuale,
mentre per le altre questure viene
fissata una quota limite sotto la quale non
si può scendere, ma senza escludere la
possibilità che vengano effettuati tagli;
quanto appena riportato causerebbe
dei notevoli disagi nelle zone in cui si
registrano già episodi di criminalità e che,

in questo modo, resterebbero del tutto
prive di un piano sicurezza adeguato per
reprimere e combattere tali episodi;
a ciò si aggiunge che il Documento di
economia e finanza (Def) per il 2018, ossia
la base economica da cui si parte per
elaborare il disegno di legge di bilancio per
il prossimo anno, ha in parte dimenticato
le Forze armate, di polizia e i vigili del
fuoco;
il Ministro interpellato ha annunciato
a Bari che nel « decreto sicurezza » sarebbero
state previste assunzioni straordinarie
di uomini nelle forze dell’ordine, 2.500
poliziotti e 1.500 vigili del fuoco, quando
poi è stato smentito nei fatti, poiché nel
decreto citato non è prevista alcuna spesa
aggiuntiva;
proprio sulle assunzioni emergono
evidenti perplessità, poiché, come riportato
dai maggiori organi di stampa, sarebbe
stata diramata una nota dal Ministero
dell’interno nella quale è stabilito
che le assunzioni nel comparto sicurezza
sono da considerarsi come un obiettivo
« da raggiungere »;
oltre alle mancate assunzioni, ad avviso
degli interpellanti, il Governo non ha
fatto altrettanto per valorizzare economicamente
il lavoro svolto dagli oltre 470
mila operatori del comparto sicurezza e
difesa che ogni giorno sono al servizio del
Paese per la tutela dell’incolumità dei
cittadini e del territorio;
nel Def 2018, infatti, non sono previste
risorse per far partire la nuova
stagione contrattuale, considerata la scadenza
ormai prossima del contratto in
essere e non solo; a dispetto delle promesse
fatte nelle scorse settimane, nel Def
non ci sono le risorse per procedere ad un
nuovo riordino delle carriere attraverso il
quale rivedere le storture provocate dal
precedente;
nel decreto « sicurezza » è prevista
l’istituzione di un nuovo fondo per i « correttivi
» relativi al riordino interno delle

carriere, alimentato da risorse già disponibili
per le forze di polizia (30 milioni per
il 2017 e 15 milioni dal 2018) e da ulteriori
5 milioni di euro a decorrere dal 2018 per
le Forze armate;
si tratta dunque di un fondo di
appena 20 milioni di euro per l’anno in
corso che risulta costituito per tre quarti
da risorse già stanziate dal precedente
Governo che potrebbero essere utilizzate
al massimo per qualche piccola miglioria
e, in ogni caso, serviranno una nuova legge
delega e dei nuovi decreti legislativi;
il 10 ottobre 2018 la Ministra per la
pubblica amministrazione, rispondendo
alla Camera dei deputati all’interrogazione
a risposta immediata dell’On. Molinari ed
altri n. 3-00229 in merito al piano straordinario
di assunzioni nel pubblico impiego,
ha affermato che vi sarà un potenziamento
delle forze di polizia con un
piano straordinario nel triennio 2019-2023
senza fornire alcun dettaglio quanto alle
risorse stanziate nonché sulle tempistiche
di realizzazione –:
se il Ministro interpellato non intenda
fornire gli opportuni chiarimenti in
merito alla posizione del Governo circa i
termini e le risorse stanziate per le assunzioni
di personale nel comparto sicurezza;
se e quali iniziative intenda assumere
al fine di scongiurare un ridimensionamento
delle forze dell’ordine che stanno
prestando servizio nelle città italiane, di
assicurare un più efficace controllo del
territorio e di garantire una maggiore
sicurezza ai cittadini.
(2-00146) « Siracusano, Occhiuto, Aprea,
Biancofiore, Barelli, Bartolozzi,
Bignami, Carrara, Casciello,
Cattaneo, Fatuzzo,
Fiorini, Germanà, Marrocco,
Minardo, Pella, Porchietto,
Napoli, Novelli, Polidori, Polverini,
Rotondi, Ruggieri,
Sarro, Scoma, Spena, Squeri,
Versace, Zanettin, Zangrillo ».

 

Clicca il link sotto per leggere il documento completo

stenografico da pagina 17 a 19

Shortlink:

Posted by on 20 ottobre 2018. Filed under News, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login