Strutture detentiva più piccola e vecchia della regione , sono necessari ampliamenti a …..

 

Ravenna: carcere più vecchio e piccolo della regione, necessari ampliamenti

Il sindaco Michele de Pascale è entrato nella casa circondariale di Port’Aurea in occasione della visita del sottosegretario Jacopo Morrone: “Confido che si faccia portavoce delle nostre richieste e possa dare una risposta positiva alle esigenze legittime del nostro territorio”. “È la strutture detentiva più piccola e vecchia dell’Emilia-Romagna, sono necessari ampliamenti”. Il sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, parla così della casa circondariale di via Port’Aurea all’indomani della visita nell’istituto con il sottosegretario alla Giustizia, Jacopo Morrone.

Il primo cittadino ringrazia il senatore leghista della visita e apprezza le sue considerazioni positive sulla buona organizzazione dell’istituto e sulla capacità da parte della direzione di averlo saputo rendere parte attiva della vita della comunità “attraverso le tante iniziative e i laboratori per i detenuti anche in collaborazione con associazioni esterne”. La visita ha permesso di constatare anche i limiti infrastrutturali dell’istituto “ed è una novità molto importante la sua disponibilità ad aprire una riflessione su un nuovo carcere a Ravenna”.

De Pascale nei primi giorni di agosto aveva scritto al Governo per aprire un confronto su questo tema: “La necessità di un ampliamento degli spazi della struttura detentiva, la più vetusta e piccola della regione, al fine di garantire ai detenuti trattamento, attività formative e rieducative, sempre più in linea con quanto previsto dalla Costituzione italiana. Confido che, avendo potuto verificare di persona la situazione, il sottosegretario si faccia portavoce delle nostre richieste e possa dare una risposta positiva alle esigenze legittime del nostro territorio e delle tante persone detenute e che lavorano nella nostra casa circondariale”.(ravennaedintorni.it)

 

 

 

Shortlink:

Posted by on 20 settembre 2018. Filed under News, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login