Agenti aggrediti nel carcere di Parma

Cronaca Ultim' ora

Un detenuto nel carcere di Parma di via Burla ha aggredito due agenti della polizia penitenziaria. Dalla ricostruzione fornita dal sindacato Alsippe, il coscritto avrebbe mostrato atteggiamenti aggressivi verso le guardie, offendendole con parole violente.

Invitato quindi a ritornare nella sua cella, in un reparto di Alta sicurezza, si sarebbe rifiutato, minacciando il personale presente e finendo con una aggressione fisica.

Il detenuto in questione ha già tenuto in passato uguali atteggiamenti verso la penitenziaria in altri carceri italiani.

“Nell’esprimere solidarietà al personale vittima dell’aggressione – commenta la segreteria regionale dell’Alsippe -, non possiamo che reiterare il monito rivolto ai superiori uffici, affinché si trovi il modo di arginare le continue aggressioni subite dagli uomini in divisa, prima che si verifichi qualcosa di irreparabile.

La speranza è che il nuovo esecutivo tenga fede ai buoni propositi, inseriti nel contratto di Governo, inerenti la gestione del “sistema giustizia” in generale e di quello penitenziario in particolare e torni a dare priorità al tema della tutela psicofsica del personale in divisa”.(ParmaQuotidiano.info)