Aggredito un agente penitenziario

Cronaca Ultim' ora

Santi Guerrieri: “Aggredito un agente penitenziario al San Giorgio” A diffondere la notizia è Marco Santi Guerrieri, presidente pro-tempore della Libera Associazione di cittadini “Lucca Ti Voglio Bene”. “L’aggressione – spiega Guerrieri – è avvenuta all’interno della casa circondariale di Lucca ad opera di un detenuto di nazionalità romena ai danni di un agente di polizia penitenziaria”. “Il romeno – continua Santi Guerrieri -, pluripregiudicato, notoriamente violento e recidivo a fatti del genere, ha colpito violentemente al volto l’agente tumefacendogli il naso. Intervenuto il 118, la guardia e’ stata successivamente accompagnata per le cure del caso al nosocomio San Luca“. “La notizia – dichiara – circolata sin da ieri sera negli ambienti ospedalieri, rimette in discussione la salvaguardia e la incolumità personale degli agenti penitenziari  Detenuti violenti, spesso afflitti da patologie di tipo psichiatrico , immessi in un contenitore multietnico in cui nord africani, albanesi, sinti e cittadini comunitari devono convivere finiscono col diventare una vera e propria bomba ad orologeria. La mancanza di idonei dissuasori in dotazione agli agenti, organico carente e turni massacranti, completano il quadro.” Nella questione interviene anche il consigliere di minoranza in quota Lega Giovanni Minniti: “Sollecitato da Santi Guerrieri, concordo assolutamente con lui nel dover affrontare di petto il problema. Pur essendo le problematiche di competenza del Ministero di Grazia e Giustizia, auspico a breve un incontro con i vertici delle sigle sindacali di appartenenza”.(La Gazzetta di Lucca)