Agente della polizia penitenziaria blocca un 70enne che minaccia un impiegato dell’Inps con seghetto

 

Troppe trattenute, pensionato minaccia impiegato Inps con un seghetto Alla base del gesto disperato del 70enne fermato dai carabinieri nel Napoletano, l’ultimo aumento ricevuto 

“Questo mese ci sono troppe trattenute. Così non ce la faccio”. É stata la disperazione a spingere un 70enne di Portici (Napoli) a minacciare un impiegato dell’Inps con seghetto. I carabinieri hanno arrestato il pensionato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il 70enne, già noto alle forze dell’ordine, è entrato negli uffici dell’Inps con l’attrezzo in mano e poi lo ha puntato contro un impiegato e una guardia giurata, intervenuta in soccorso del dipendente. Il motivo sarebbe stato proprio la trattenuta nell’ultima pensione, pari a 120 euro invece dei consueti 90. Cifra che ogni mese gli viene stornata per restituire gradualmente i circa 30mila euro che avrebbe preso negli anni precedenti

A bloccare il 70enne, che adesso è ai domiciliari, ci hanno pensato i carabinieri. Nel frattempo, però, anche un agente della polizia penitenziaria, che per caso si trovava nell’ufficio pubblico, aveva cercato di fermarlo ma l’anziano aveva opposto resistenza.(STYLO24)

Shortlink:

Posted by on 10 agosto 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login