Ancora tensione nella Casa Circondariale di Verona

Appena qualche giorno fa riportavamo nei nostri comunicati di una una colluttazione  tra un agente in reparto, ed un detenuto nella Casa Circondariale di Verona, l’agente ha riportato ferite in quel caso che hanno reso necessario il trasporto in ospedale del collega con una  prognosi di 6 giorni, episodio che e’ stato anche oggetto di un interrogazione parlamentare rivolta al Ministro della Giustizia  Bonafede da parte del Senatore Ferro , evidentemente la situazione al carcere di Verona come gia’ anticipato e’ davvero bollente perche e’ di qualche ora fa un ulteriore aggressione ai danni di un assistente da parte di un detenuto italiano, come ci comunica sempre il nostro Segretario Locale  Alsippe di Verona Vincenzo Bencivenga , il fatto e’ avvenuto nella 6a sezione, il detenuto ha puntato al collo del assistente un pezzo di legno appuntito per fortuna senza gravi conseguenze grazie anche all’intervento di altro personale la situazione per fortuna e’ tornata alla normalita’ in breve tempo.

Questo ulteriore episodio dimostra che nella Casa Circondariale di Verona la situazione resta  difficile   , la nostra Segreteria continua il Segretario Locale Vincenzo Bencivenga  segnalera’ agli organi competenti tutte le situazioni di criticita’ per far in modo che si mettano in atto tutte quelle iniziative che riportino in breve tempo la tranquillità lavorativa tra il personale di Polizia penitenziaria della Casa Circondariale

 

Shortlink:

Posted by on 10 luglio 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login