Tensione a Poggioreale , agenti di Polizia penitenziaria intossicati dal fumo di un incendio provocato da un detenuto

Momenti di tensione l’altro giorno in un reparto della Casa Circondariale Giuseppe Salvia di Napoli Poggioreale ,quando un detenuto straniero  ha incendiato un materasso della cella , il personale di Polizia penitenziaria prontamente intervenuto ha spento l’incendio e  dovuto evacuare e mettere in sicurezza i circa 60 detenuti che occupavano il reparto completamente invaso dal fumo, evitando con molta professionalita’ ulteriori e ben piu’ gravi conseguenze all’ordine dell’istituto . Durante le operazioni di spegnimento dell’incendio alcuni agenti di Polizia penitenziaria intervenuti sono rimasti intossicati dalle inalazioni di fumo , ed hanno avuto bisogno delle cure mediche.La situazione nel carcere di Poggioreale e’ sempre piu’ difficile , tra carenza di personale e sovraffollamento , con ogni probabilita’ neanche l’arrivo di una quindicina di unita’ di Polizia penitenziaria nei prossimi mesi  riuscira’ a far migliorare la situazione , considerando anche i prossimi pensionamenti che si avvicinano al doppio del personale che sara’ assegnato. Occorre un intervento mirato da parte del provveditore regionale gia’ paventato in precedenti incontri con le Organizzazioni sindacali, non ultimo durante la riunione dell 11 giugno scorso ai margini della manifestazione dinanzi al Provveditorato dell’Amministrazione Penitenziaria di Napoli dove si chiedeva  in primis la riduzione del  numero dei detenuti presenti  che si dovrebbe aggirare intorno ai 1600, la presenza attuale supera i 2200 detenuti, e tali numeri creano sofferenze anche a settori nevralgici dell’istituto, come i colloqui che sovente ricorre al uso massiccio dello straordinario per espletare l’alto numero di colloqui 400 mediamente da eseguire ogni giorno.

L’Alsippe gia’ dai prossimi giorni promuovera’ azioni mirate attraverso la richiesta di  interventi  anche in ambito politico, per far si che a Poggioreale ritorni la serenita’ lavorativa per il personale di Polizia penitenziaria

Shortlink:

Posted by on 7 luglio 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login