Polizia penitenziaria  rinviene 90 ovuli di eroina , erano stati….

Cronaca Ultim' ora

 

Sull’autobus low cost con un chilo e mezzo di droga nella pancia

 

Un chilo e mezzo di eroina. Nello stomaco. Così, un’immigrata di 35 anni di origine nigeriana cercava di far entrare in Italia la droga, viaggiando su un bus “low cost”. A rischio della vita. La donna non immaginava che al terminal di corso Vittorio Emanuele II ci fossero i finanzieri con i cani antidroga.

 Sono stati loro a segnalare l’eroina che la donna aveva ingoiato, confezionata in “ovuli”.  Accompagnata alle Molinette, ha evacuato i primi 40 involucri. Gli altri 90 sono stati raccolti dagli agenti di polizia penitenziaria al “Lorusso e Cutugno”, dove la donna è rimasta in arresto per traffico di droga. Su richiesta dell’avvocato Arianna Accorsi, la donna ha ottenuto dal giudice gli arresti domiciliari. (La Stampa)