L’Agenzia degli appalti e Condotte spa hanno firmato l’accordo per la costruzione del nuovo carcere

Bolzano: nuovo carcere, siglato il contratto tra Provincia e Condotte spa

L’Agenzia degli appalti e Condotte spa hanno firmato l’accordo per la costruzione del nuovo carcere di Bolzano. Le difficoltà della società romana, che entro metà luglio deve presentare al Tribunale un piano di riassetto finanziario, avevano fatto temere un rinvio del progetto ma alla fine l’intesa è stata raggiunta.

Provincia e Condotte spa hanno siglato l’accordo per la costruzione del nuovo carcere di Bolzano. Adesso sarà redatto il progetto esecutivo e secondo il presidente della Provincia Arno Kompatscher, i lavori dovrebbero partire già nel 2019.

Il progetto del nuovo carcere pare finalmente sbloccarsi dopo l’incertezza degli ultimi mesi. La società Condotte d’Acqua spa, uno dei colossi delle infrastrutture in Europa, è entrata in serie difficoltà finanziarie e, a causa della crisi di liquidità, l’8 gennaio di quest’anno è stata presentata la richiesta di concordato preventivo. Una notizia che ha mandato in fibrillazione mezza Italia – l’azienda ha circa tremila dipendenti – visto che la società romana aveva già siglato innumerevoli contratti per realizzare grandi opere. Come la Tav di Firenze, il Mose di Venezia o il lotto austriaco del tunnel di base del Brennero.

Tra gli altri grandi progetti anche il polo bibliotecario di via Longon e il nuovo carcere che dovrebbe sorgere a Bolzano sud. Due opere importantissime per la città di Bolzano. Le maggiori preoccupazioni erano collegate proprio al nuovo carcere che dovrà essere realizzato in project financing. Ovvero la società che lo realizza assumerà anche la gestione delle attività economiche, ad esempio la lavanderia, che vi saranno all’interno del nuovo carcere. (Corriere dell’Alto Adige)

Shortlink:

Posted by on 1 luglio 2018. Filed under News, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login