Tentano di portare droga in carcere dentro i deodoranti stick ma vengono beccati

 

Ancora una conferenza stampa da parte del procuratore della Repubblica facente funzioni di Larino Antonio La Rana, stavolta in materia di stupefacenti. La conferenza stampa sarà tenuta nel Palazzo di Giustizia di Larino, al 5° piano, alle ore 15. Ma cosa è successo, a Larino giorni fa, precisamente martedì, è finita in manette una ragazza, che tentata di far entrare ancora droga in carcere, dosi di stupefacenti tentate di essere consegnare e somministrate ai detenuti, ma per fortuna, ancora indagini e prontezza operativa da parte degli agenti della Polizia penitenziaria della casa circondariale frentana di contrada Monte Arcano. Il fenomeno è noto, e le sperimentano tutte per riuscire a sfangare i controlli. Stavolta, a finire male, è stata una ragazza, pasticciera attiva nel laboratorio interno al carcere di Larino, che è stata beccata nel corso di un blitz da parte degli agenti di Polizia penitenziaria con ben 27 deodoranti in formato stick da consegnare ai reclusi. Ma nelle confezioni non c’era deodorante, bensì sostanza stupefacente. Una quantità oltreché significativa, che ha portato all’arresto della giovane donna. Nell’ambito di questa inchiesta, con ogni probabilità, è coinvolto anche qualche altro soggetto. Difficile che l’intera operazione potesse essere architettata e portata a compimento solo dalla pasticciera. Sono numerosi gli episodi ormai passati alle cronache e c’è da rimarcare la capacità degli agenti della Penitenziaria, che frenano e non poco questo smercio di droga doppiamente illegale.(termolionline)

Shortlink:

Posted by on 30 giugno 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login