Assolti i cinque agenti di Polizia penitenziaria  accusati di aver favorito ………….

Insulta un agente di Polizia Penitenziaria, condannato
Avezzano – È stato condannato a pagare 600 euro per aver insultato un agente di Polizia Penitenziaria. ?Vaffanculo, pezzo di merda va a fare i ? alla gente?. A far perdere le staffe al detenuto, di origini napoletane, è stata la voglia di fare una telefonata. All?invito del poliziotto di aspettare il proprio turno, l?uomo ha iniziato ad insultare volgarmente l?assistente capo della Polizia Penitenziaria. Per questi motivi l?uomo, difeso dall?avvocato Mario Del Pretaro, è stato condannato dal Giudice di Pace del Tribunale di Avezzano Alberto Paolini alla sanzione amministrativa di 600 euro.

Assolti i cinque agenti di Polizia penitenziaria  accusati di aver favorito la fuga di tre detenuti

Evasione, assolti tutti gli agenti

I cinque imputati erano accusati di aver favorito la fuga di tre detenuti romeni, poi catturati nel giro di pochi giorni

Tutti assolti, i cinque agenti di polizia pentenziaria accusati di aver favorito l’evasione di tre detenuti romeni dal carcere varesino dei Miogni, avvenuta nel febbraio 2014.

Come previsto alla vigilia, l’udienza di giovedì 28 giugno è stata risolutiva: dopo l’ultimo dei legali, che rappresentava due agenti, ìil Tribunale in composizione collegiale presieduto daAnna Azzena è entrato in camera di consiglio per uscirne con la sentenza. Una sentenza che, come detto, assolve a pieno titolo gli imputati, arrestati nell’ambito dell’operazione Alcatraz.

Tutti i difensori avevano ribadito nelle loro arringhe quello che gli imputati avevano sostenuto sottoponendosi all’esame: non ci fu alcuna complicità delle “guardie” nell’evasione dei detenuti. E nessuno offrì aiuto ai romeni facendosi corrompere in cambio di prestazioni sessuali da parte di prostitute e anche di una missione punitiva contro il comandante dei Miogni e il suo vice, considerati troppo rispettosi delle regole. Di qui una serie di richieste di assoluzione che contrastano in modo nettissimo con quelle della Procura (da sette fino a otto anni e mezzo di reclusione per tutti e cinque gli agenti alla sbarra).

Poco fa, dunque, la sentenza, che ha accolto integralmente le richieste delle difese.(La Prealpina)

 

 

Shortlink:

Posted by on 29 giugno 2018. Filed under Cronaca, Ultim' ora. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login